Dalla carta alla pellicola, News

Dalla carta…
Il Professore e il Pazzo arriva al cinema, ovvero la trasposizione cinematografica del saggio L’assassino più colto del mondo.
Opera dello scrittore inglese Simon Winchester e pubblicato nel 1998, lo scritto ricostruisce le fasi che, a partire dal 1857, hanno portato alla nascita e allo sviluppo di un dizionario per la lingua inglese: l’attuale Oxford English Dictionary.

Il saggio è, però, prima di tutto, la storia dell’incontro e della collaborazione fra le due persone che hanno avuto un ruolo chiave in quella che è stata anche una grande impresa editoriale e culturale: per l’appunto, il direttore editoriale del dizionario, il professor James Murray, della Philological Society di Londra, e il suo fidato assistente William Chester Minor.
Quest’ultimo è persona eccezionalmente colta e di ottima compagnia, ma un’ombra oscura grava sul suo passato: l’uomo ha, infatti, trascorso vent’anni in un manicomio criminale.
In forza della schizofrenia di cui soffre ha infatti commesso un omicidio in gioventù.

Il disagio psichico da cui è afflitto non impedirà a Minor di profondere ogni sforzo nella creazione di quella che sarà una delle più grandi opere di ogni tempo.

La costruzione del dizionario è anche il frutto dell’abnegazione di tanti volontari, inglesi e americani, che, per oltre settant’anni, hanno prestato il loro contributo leggendo i libri più diversi e prendendo nota delle parole più significative nelle quali s’imbattevano durante la lettura, metodo ideato e applicato anche da Murray e Minor stessi.

Il saggio di Winchester consta di due parti: nella prima sono descritte le vicende che hanno portato alla creazione del dizionario mentre la seconda narra la storia dei suoi due curatori focalizzandosi in modo particolare sulla figura di Minor.

… alla pellicola
Il 21 marzo esce nelle sale Il Professore e il Pazzo, basato sul saggio di Winchester del 1998.
La pellicola è diretta da P.B. Shemran, sceneggiatore di Apocalypto e della serie TV Boss al suo esordio dietro la macchina da presa e interpretata da Mel Gibson (Braveheart, Arma Letale, il patriota), Sean Penn (Bad Boys, Dead Men Walking) e Natalie Dormer (Il Trono di Spade, Hunger Games il canto della rivolta).

Interpretata da un cast stellare, la pellicola desta indubbio interesse anche perché diretta da un regista all’esordio ma che ha già dato prova di grande duttilità come sceneggiatore.
Siamo certi di non sbagliare prevedendo per questo film il successo al botteghino e un grande impatto fra il pubblico.
Il consiglio è: non perdetelo!